microcappotto termico

Fasi di realizzazione di un microappotto termico

Fasi di realizzazione di un microcappotto termico

Siamo a San Pietro in Campiano, in provincia di Ravenna, ai confini con Forlì e il proprietario ci ha appena affidato la realizzazione  di un microcappotto termico Manti Ceramic in Nano tecnologia di ceramica.

Vuole fruire della detrazione fiscale 65% anche per essere certo del risultato di efficienza energetico che otterrà.

Dobbiamo scendere sotto la soglia della trasmittanza termica richiesta dalla regione Emilia Romagna di 0,26 watt termico per m².

Vediamo insieme le varie fasi per capire le singole lavorazioni e apprezzare i vantaggi del microcappotto termico basso spessore.

Lo studio tecnico incaricato ci conferma dopo una stratigrafia del muro che lo spessore necessario è di 6,5 mm con il quale otterremo la stessa resistenza termica di un 12 cm di polistirene, ma senza dover stravolgere la casa, spostando banchine, fluviali, scuretti ed altro.

  • Ponteggio

Abbiamo provveduto all’installazione di regolare ponteggio a norma completando tutte le pratiche necessarie ed una volta smontato le persiane esterne, abbiamo prima rimosso le parti di intonaco fine ammalorate poi abbiamo provveduto ad un idrolavaggio della casa. In seguito abbiamo dato un fissativo consolidante per intonaco.

  • Posa

Una volta finita l’applicazione del Fissativo si è proceduto alla posa del cappotto termico a basso spessore in nanotecnologia di ceramica. Il termo rivestimento ad alta densità è un rasante che viene applicato con spatola americana ed armato con rete in fibra di vetro omologata per i cappotti termici. Per garantire omogeneità di spessore abbiamo utilizzato dei listelli di legno tagliati a misura con spessore di 6,5 mm.

  • Ponti termici

Il Manti Ceramic, Cappotto termico a basso spessore in nano-tecnologia di ceramica, consente di eliminare tutti i ponti termici quali balconi. travi in cemento armato, spalle delle finestre, permettendoci di raggiungere un ottimo isolamento termico, senza opere edili. Nelle foto sotto si può osservare come grazie alla duttilità del microcappotto termico Manti Ceramic si riesce ad eliminare anche i ponti termici dei balconi che altro non sono che un proseguo del solaio e delle spalle delle finestre.

  • Intonaco

Infine, una volta finita la posa del microcappotto termico  da 6mm atto a garantire un isolamento termico equivalente a quello di un Cappotto tradizionale in EPS da 12 cm, abbiamo finito l’opera con un intonachino spatolato silossanico di colore scelto dal cliente.

La casa è finita, il cliente avverte immediatamente una differente temperatura interna ed una profonda sensazione di confort, oltre che beneficiare della detrazione fiscale massima del 65%.