bonus casa

BONUS CASA 2019: DETRAZIONI FISCALI 65% E AL 50%

Con la legge di Bilancio 2019, non è ancora chiaro quali saranno le conseguenze sui vari bonus casa, se continueranno ancora, permettendo agli italiani di risparmiare un po’ di soldi o subiranno delle variazioni.

Poiché in queste ultime settimane ci sono state delle indiscrezioni al riguardo, vediamo, quali sono le previsioni.

Bonus casa 2019: le previsioni

Ad oggi non c’è ancora niente di certo, ma possiamo basarci su delle dichiarazioni rilasciate dal presidente della commissione industriale del Senato, Gianni Girotto, del Movimento 5 stelle. Egli ha dichiarato che l’intenzione del Governo è quello di invece prorogare annualmente i bari bonus casa, prorogarli per almeno tre anni, quindi fino al 2021.

Ottima notizia, ma dobbiamo sempre aspettare che la legge di bilancio venga approvata. Un’altra delle possibili novità potrebbe essere l’introduzione di un ‘ecoprestito’, cioè un prestito garantito dallo Stato che consentirà anche a chi non ha liquidità necessaria di accedere alle detrazioni. Ma anche per per questa novità dobbiamo aspettare che le cose siano ufficializzate.

Bonus casa 2019: cosa cambierà?

Molti esperti del settore, invece, prevedono una forte sforbiciata ai vari bonus, come ad esempio la deduzione, di nuovo, dal 50% dell’attuale detrazione si ritornerebbe al 36% con un tetto di spese fissato a 48 mila euro. Si tratta comunque sempre di previsioni.

Si sa infatti che il Governo deve fare cassa per affrontare tutte le promesse fatte in campagna elettorale, e quindi si sta pensando di tagliare qualcuno delle centinaia di bonus che l’italiano usufruisce.

Già si è parlato del taglio sui tassi passivi dei mutui, sui rimborsi per le spese sanitarie. Possiamo dire, però, che per ora nessuno ha ancora parlato di una possibile taglio ai bonus casa, quindi pensiamo ad una possibile proroga.